Unione montana valbrenta

Campolongo sul Brenta

Municipio: Via Roma - Tel. 0424 816048
www.comune.campolongosulbrenta.vi.it

Incuneato in uno stretto corridoio di terra tra le ultime falde del monte ed il letto del Brenta, l'abitato di Campolongo dipese per lungo tempo dal Monastero di Santa Croce di Campese, al quale fu donato nel XIII secolo da Alberico da Romano. Estintasi la dinastia degli Ezzelini, il Monastero ebbe a perderne il sostegno e lentamente ridusse la propria importanza: Campolongo entrò a far parte dei domini dei Reggenti dei Sette Comuni dell'Altopiano di Asiago ed acquistò solo molto più tardi la propria indipendenza.

Arte e cultura

Campolongo fu per secoli un centro prettamente agricolo: ancora oggi, in località Vialetti, Orlandi, Zannini e Contarini si possono vedere i tipici terrazzamenti predisposti per le coltivazioni.

Fra gli edifici degni di nota la chiesa, della Beata Vergine del Carmelo, costruita tra la fine del Settecento ed i primi dell'Ottocento: in stile neoclassico, è caratterizzata dalla presenza di due campanili romanici simmetricamente posti sulla destra e sulla sinistra della facciata.

Rilevanze storiche a Campolongo


Manifestazioni tipiche 
Festa Patronale di S.Maria del Carmine 16 Luglio 
Settimana Gastronomica in riva al Brenta Luglio



 

Chiesa di S.Maria del Carmine

Fondata nel 1637, però l’edificio attuale fu iniziato nel 1793 su progetto del Gaidon. E’ caratteristico per avere larghezza, lunghezza e altezza uguali. Pregevoli due pale d’altare, fra cui l'Assunzione della Madonna di Giambattista Canale (primi sec. XIX), e l’affresco del soffitto. Il battistero ha una copertura lignea scolpita e intarsiata. L’orologio del campanile è del Ferracina e l’organo dei Giacobbi di Bassano.